Le 10 spiagge più belle d’Italia – classifica 2020!

Table From: Travel 365

Con i suoi 7500 km di costa, il nostro prezioso Stivale è un posto perfetto per trascorrere le vacanze estive e gli amanti del mare lo sanno bene! Finissima sabbia, sassi, rocce: c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Ma quali sono le spiagge che più fanno sognare gli Italiani? Ecco la classifica ufficiale delle più belle spiagge 2020!

Quali di queste non avete ancora visto??

Classifica:

10 – Is Arutas / Oristano – Sardegna

9 – Tropea / Vibo Valentia – Calabria

8 – Marina di Camerota, Cala Bianca / Salerno – Campania

7 – Baia del Silenzio / Genova – Liguria

6 – Porto Giunco / Cagliari – Sardegna

5 – La Pelosa / Sassari – Sardegna

4 – Cala Rossa / Favignana, Egadi – Sicilia

3 – Cala Goloritzè / Ogliastra – Sardegna

2 – Cala Mariolu / Ogliastra – Sardegna

1 – Isola dei Conigli / Sicilia

10 – Is Arutas / Oristano – Sardegna

Al decimo posto troviamo la spiaggia di Is Arutas, una mezzaluna cosparsa di finissimi chicchi di quarzo colorato, situata nel Golfo di Oristano – al centro della costa occidentale della Sardegna.

Is Arutas, conosciuta proprio come “la spiaggia dei chicchi di riso” per la presenza di granelli di quarzo variopinti (che non scottano mai!), è perfetta per chi ama rilassarsi circondato da una natura da sogno e immergersi in un mare cristallino che assume colori tra il verde e l’azzurro intenso.

Questo gioiello sardo, come tutto il litorale del Golfo di Oristano, è frequentato dagli appassionati di Windsurf, Kitesurf e, grazie al fondale particolarmente vivo e prosperante, dagli amanti delle immersioni (consigliata mascherina)!

Potrai inoltre arrivare comodamente con la tua auto e usufruire del parcheggio, servirti dell’area campeggio e bere una bibita rigenerante al chiosco-bar della spiaggia!

Fonte Immagine: www.meteoweb.eu

9 – Tropea / Vibo Valentia – Calabria

Tropea è una cittadina sulla costa orientale della Calabria. È nota per il centro storico che si affaccia sulla suggestiva scogliera, per lo splendido mare cristallino e, indubbiamente, per le apprezzatissime cipolle rosse!

Lungo la spiaggia dalla morbida sabbia bianca troverete svariati stabilimenti balneari attrezzati con lettini e ombrelloni!

Da non perdere: Su di uno scoglio di arenaria che fino a qualche secolo fa era circondato dal mare, sorge il meraviglioso Santuario di Santa Maria dell’Isola, divenuto ormai il simbolo inconfondibile della “Perla del Tirreno” e del turismo in Calabria.

Pic From: @roberto_lorenzo_photography (Instagram)

8 – Cala Bianca, Marina di Camerota / Salerno – Campania

Marina di Camerota fa parte del Cilento, una zona dell’Italia molto apprezzata dai turisti per i suoi paesaggi mozzafiato e per le acque cristalline.

Cala Bianca è considerata tra le spiagge più belle d’Italia: composta da ciottoli tondeggianti di colore bianco (dai quali prende il nome), la spiaggia è situata in un’insenatura nascosta, raggiungibile sia a piedi percorrendo un suggestivo sentiero immerso nella macchia mediterranea (attraverso un percorso di trekking lungo ma semplice e piacevole), che via mare, raggiungendola in barca dal porto di Marina di Camerota.

Nel corso della stagione estiva sono molti i turisti che decidono di recarsi in quest’oasi di pace e relax Circondata da vegetazione selvaggia e, proprio per la sua natura incontaminata, viene considerata un vero e proprio paradiso terrestre! Ci siete mai stati?

Fonte immagine: https://www.lidodelpoggio.it/home/le-spiagge-marina-camerota/cala-bianca/

7 – Baia del Silenzio / Sestri Levante – Liguria

Questa zona della Liguria offre ai visitatori moltissime attrattive paesaggistiche e culturali tra splendidelocalità balneari e incantevoli borghi ricchi di storia e cultura.

Al settimo posto nella classifica delle spiagge più belle d’Italia troviamo un luogo che è stato da sempre d’ispirazione per poeti, scrittori, pittori, musicisti e artisti di ogni tipo: la Baia del Silenzio, una delle località più suggestive di tutta la Liguria

La baia è caratterizzata da una sabbia fine e dalle tipiche e colorate case liguri che la circondano rendendo il paesaggio molto caratteristico. Oltre alle particolari abitazioni, attorno alla famosa spiaggia ligure sorgono importanti edifici storici che rendono il paesaggio ancora più distintivo!

Pic from @nino_cene (Instagram)

6 – Porto Giunco, Villasimius / Cagliari – Sardegna

A sud-est della Sardegna troviamo l’incantevole Villasimius, celebre località turistica caratterizzata da una lunga distesa di sabbia bianca e soffice, con sfumature rosate derivanti dall’erosione delle rocce di granito rosa che contraddistinguono la zona.

Porto Giunco, spiaggia tropicale amata dagli appassionati del mare di tutto il mondo, è una delle più famose e belle oasi dell’isola, nonché d’Italia (come dichiarato dagli utenti di Tripadvisor e da decine di riviste specializzate).

Spaziosa e rilassante, in questa spiaggia troverai sempre uno spazio dove poterti godere il sole in totale relax. Il fondale bassissimo e sabbioso rende Porto Giunco un posto ideale anche per le famiglie con bambini!

In quest’area, inoltre, troverai servizi balneari e di noleggio, hotel e residence, chioschi-bar e locali per giovani che, non appena il sole comincia a tramontare, si ritrovano per un aperitivo accompagnato da buon cibo e musica.

E non è tutto! Porto Giunco è una meta apprezzatissima da surfisti e appassionati di immersioni (vista la ricca fauna che regna i suoi fondali). Cosa volere di più?

Fonte immagine: https://www.sardegnaturismo.it/it/esplora/porto-giunco

5 – La Pelosa / Sassari – Sardegna

Al quinto posto della classifica delle spiagge più belle d’Italia troviamo la rinomata spiaggia della Pelosa di Stintino, ancora una volta nella nostra amata Sardegna (nella punta nord occidentale dell’Isola).
Il Golfo dell’Asinara ospita quest’incredibile spiaggia tropicale dalla sabbia sottilissima e dal fondale basso, caratterizzata da un’acqua cristallina che si fonde col cielo e che resta sempre calma grazie alla barriera naturale.

Di fronte alla spiaggia si vede un isolotto con una torre aragonese in cima, raggiungibile anche a piedi, risalente al 1578. Proprio questa torre va a rappresentare il simbolo della Pelosa rendendola una meta meravigliosa da ammirare sia da un punto di vista naturale che storico!

I turisti di tutto il mondo la definiscono un vero e proprio paradiso terrestre e, se vi capita di visitare il nord della Sardegna, La Pelosa di Stintino non può assolutamente mancare nella vostra tabella di marcia!

Pic from @giusicasada (Instagram)

4 – Cala Rossa / Favignana, Egadi – Sicilia

Ad una posizione prima del podio, troviamo la fantastica Cala Rossa, tra le località più famose dell’isola di Favignana. Questo gioiello siciliano è stato riconosciuto tra le spiagge più belle del Paese anche nella classifica 2019 di Legambiente,ricevendo le ambite 5 vele!
Cala Rossa è abbracciata da una scogliera che la circonda e dalla quale è possibile ammirare un panorama a dir poco paradisiaco.

Favignana resta negli anni una delle più belle isole del Mar Mediterraneo grazie alle sue acque limpide e cristalline che la rendono una delle mete più desiderate nella stagione estiva.

P.s. Cose da non perdere: il tonno! Protagonista indiscusso della cucina tipica dei Favignana.

Fonte immagine: www.lasberla.com

3 – Cala Goloritzè / Ogliastra – Sardegna

Medaglia di bronzo per la splendida, selvaggia e incontaminata Cala Goloritzè, uno dei tratti costieri del Golfo di Orosei dove mare e monti si incontrano armoniosamente dando vita ad un panorama mozzafiato.

Una foresta di lecci e corbezzoli alle spalle, rocce marmoree scolpite dall’acqua e dal tempo affiorano da un incredibile mare turchese. Non è difficile capire come mai questa meraviglia sia la spiaggia più fotografata dell’Ogliastra!

All’appello non può mancare una delle caratteristiche che la rendono apprezzatissima dai Climber di tutto il globo: la grandiosa guglia, uno sperone calcareo alto circa 143 metri dove potersi arrampicare!

Non solo climber, Cala Goloritzè è anche patria del trekking: alla spiaggia puoi infatti giungere a piedi in circa un’ora di discesa e un’ora e mezza di salita al rientro (alla portata di tutti). 

Fonte immagine: www.vistanet.it

2 – Cala Mariolu / Ogliastra – Sardegna

Medaglia d’argento per Cala Mariolu! Perla del Golfo di Orosei caratterizzata da piccoli sassolini bianchi e rosa misti a sabbia.

La costa rocciosa che la circonda raggiunge i 500 metri di altezza e cade a strapiombo sull’acqua rendendo la piccola caletta accessibile da terra solo attraverso un impegnativo percorso a piedi (per esperti) in mezzo alla fitta e rigogliosa macchia mediterranea. Forse proprio grazie alla difficoltà del percorso Cala Mariolu è rimasta tanto pura e incontaminata. Tuttavia è presente un chiosco-bar dove poter bere una bibita fresca e stuzzicare qualcosa, e un punto riservato all’affitto di ombrelloni e attrezzatura da snorkeling!

Consigliato lo snorkeling nel basso fondale per esplorare l’habitat di svariate specie animali e vegetali! E non è finita qui: spesso al largo della caletta si possono vedere anche simpatici delfini!

Fonte immagine: www.hotellatorresardegna.com

1 – Isola dei Conigli / Sicilia

Al primo posto nella classifica delle 10 spiagge più belle d’Italia troviamo la paradisiaca Isola dei Conigli! Preziosa perla siciliana, è stata eletta da Tripadvisor la spiaggia più bella del mondo superando la concorrenza caraibica! Effettivamente, a guardarla non è difficile capire il perché: si tratta di una autentica bellezza, tutta italiana, immersa in uno scenario da sogno e la limpidezza della sua acqua attira turisti e amanti del mare da ogni parte del mondo.

Numerose sono le specie animali che vivono in questo territorio, proprio per questo l’isola è considerata area protetta: la spiaggia è libera ma non è sempre aperta al pubblico e ci sono spesso degli orari da rispettare per via delle tartarughe Caretta Caretta, che in tarda primavera arrivano a deporre le proprie uova.
Esiste un punto di ristoro poco prima della spiaggia dove è inoltre possibile noleggiare ombrelloni.

Da dove deriva questo nome particolare? Secondo alcuni l’origine del nome è dovuta al fatto che, molti anni fa, una colonia di conigli arrivò nell’Isola in un momento di bassa marea attraverso un ponte di sabbia dalla terraferma. Quando questo ponte sparì, i conigli rimasero intrappolati all’interno dell’isola, dove si riprodussero e diedero così il nome a questa località conosciuta e amata in tutto il mondo!

Fonte immagine: www.lowcostvacanza.com

Fonti: